I 65daysofstatic annunciano No Man’s Sky: Music for an Infinite Universe

English Français Deutsch Español Nederlands Italiano

 
Comunicato Stampa

logo

 

8 aprile 2016

I 65daysofstatic annunciano No Man’sSky: Music for an Infinite Universe

– La colonna sonora ufficiale sarà disponibile dal 17 giugno 2016 –
 

Preorder disponibile solo tramite Laced Records a questo indirizzo: https://www.lacedrecords.com/

La band strumentale britannica 65daysofstatic annuncia la data d’uscita ufficiale in tutto il mondo della sua prima colonna sonora realizzata per un videogioco; No Man’s Sky: Music for an Infinite Universe sarà disponibile tramite Laced Records dal 17 giugno 2016. La data d’uscita coincide con quella di No Man’s Sky, l’attesissimo gioco di esplorazione spaziale open-world realizzato da Hello Games, studio di sviluppo con sede a Guildford, nel Regno Unito.

Dopo che il brano “Debutante” ha accompagnato il primo annuncio di No Man’s Sky nel 2013, la band ha impiegato più di un anno per comporre musica originale per la colonna sonora del gioco. L’universo procedurale di No Man’s Sky è qualcosa di mai visto prima nel mondo dei videogiochi, e l’obiettivo dell’onda sonica prodotta dai 65daysofstatic è ugualmente ambizioso. La release comprende 10 brani di musica originale, più una seconda raccolta di tracce di soundscape e sound design, per un indimenticabile viaggio complessivo di circa due ore. Questi brani, insieme a una più vasta libreria di audio grezzo composto da loop, tessuti sonori e melodie, stanno per essere inseriti, sotto la supervisione dell’audio director Paul Weir, nell’incredibile motore musicale del gioco in modo da creare un’efficace colonna sonora autogenerativa per l’infinito. L’obiettivo della colonna sonora è quello di svincolarsi dalle solite atmosfere a bassa densità piene di suoni granulari che spesso accompagnano i giochi con una componente procedurale, mentre in questo caso la musica all’interno del gioco passa in maniera fluida e armoniosa da melodie minimali e aliene tipiche dello spazio profondo, a tempeste sonore intense e viscerali che accompagnano la sopravvivenza galattica. No Man’s Sky: Music for an Infinite Universe condivide quest’enorme ambizione, e vuole offrire una travolgente esperienza sonora sperimentale che ha spinto i 65dos verso nuovi orizzonti, pur mantenendo intatta la loro naturale propensione a comporre musica incalzante, del ritmo implacabile e melodie che possono essere canticchiate.

Clicca qui per ascoltare “Supermoon”, un brano tratto da No Man’s Sky.

Il lavoro sul comparto audio del gioco continuerà anche dopo l’uscita di No Man’s Sky, e i 65daysofstatic sono estremamente onorati di aver avuto la possibilità di lavorare a un progetto di composizione e sound design così innovativo. A quasi due anni di distanza dall’inizio del lavoro, però, sono ugualmente eccitati all’idea di tornare a suonare dal vivo e portare tutta l’energia e l’immensità dello spazio infinito sul palco.

“Il nostro coinvolgimento in No Man’s Sky è stato tanto assurdo quanto emozionante” – hanno dichiarato i 65daysofstatic – “Due anni delle nostre vite sono spariti in un buco nero e siamo stati catapultati in un’altra dimensione. Il progetto ci ha spinti verso la ricerca di nuovi processi e tecniche, ma anche a ripensare al rapporto con la nostra stessa musica ed essenzialmente a creare una colonna sonora per ogni filo narrativo di una trama del tipo“scegli la tua avventura” che esiste solo nella nostra testa. Siamo davvero orgogliosi del risultato, e non vediamo l’ora che l’album esca in modo da avere la possibilità di suonarlo dal vivo”.

No Man’s Sky: Music for an Infinite Universe comprenderà un album di 10 tracce e una seconda raccolta di sei soundscape, tutti parte dello stesso progetto. Registrato ai Chapel Studios nel Lincolnshire, con la co-produzione di Dave Sanderson (Reverend& The Makers), e mixato al Castle of Doom di Glasgow da Tony Doogan (Mogwai, Belle & Sebastian) agli inizi del 2015, l’album sarà pubblicato da Laced Records il 17 giugno.

No Man’s Sky: Music for an Infinite Universe sarà disponibile per l’acquisto e lo streaming su tutti i maggiori negozi digitali musicali, nonché in un’edizione deluxe su doppio CD, doppio vinile a 10 tracce con download digitale dei 16 brani, e in una collector’s edition deluxe su vinile incisa su 4 LP, disponibile esclusivamente tramite LacedRecords.

L’artwork, che sarà svelato successivamente, è in fase di realizzazione ed è curato da Caspar Newbolt di Version Industries (Louis CK, Alessandro Cortini, Daft Punk, Big Black Delta), un artista che collabora da lungo tempo con i 65daysofstatic.

I fan dei 65dos possono pre-ordinare tutte le edizioni della colonna sonora solo tramite il negozio ufficiale di Laced Records.

È possibile pre-ordinare No Man’s Sky per PS4 e PC da Steam, GOG.com e Humble Store. Per maggiori informazioni sul gioco visita il sito ufficiale.

65daysofstatic
I 65daysofstatic sono una rumorosa band strumentale di Sheffield, Regno Unito. Si sono formati nel 2001, hanno pubblicato sei album in studio, tra cui il più recente, “Wild Light”, che, nel 2013, è salito alla ribalta a livello internazionale. Avendo suonato in tour incessantemente nei dieci anni successivi all’uscita del loro album di debutto acclamato dalla critica, “The Fall of Math” (2004), negli ultimi anni hanno espanso il proprio manifesto artistico dedicandosi a colonne sonore e installazioni artistiche concettuali.

“Sleepwalk City” (2013), commissionata da Millennium Galleries Sheffield, unisce immagini satellitari di Google con la fabbricazione algoritmica infinita di un drone attraverso sedici altoparlanti costruiti appositamente in un auditorium, culminata in una gloriosa maratona di nove performance dal vivo in due sere. “Fugue State for e-bow and guitar” utilizzava dei magneti controllati attraverso una porta MIDI hackerata e personalizzata per suonare da remoto alcune chitarre in una composizione viscerale e travolgente ispirata ai racconti di prima mano sugli effetti della guerra tramite droni portata avanti dal Regno Unito e dagli Stati Uniti. Fra gli altri lavori degni di nota bisogna ricordare la pubblicazione di musica attraverso una motore online di re-mix in tempo reale (Prisms), composizioni infinite tramite una piattaforma di codifica freeware (YrCodels-BadAndYouShouldFeelBad), il cortometraggio sperimentale “Oscillator”, una reinterpretazione della colonna sonora del film classico di fantascienza “Silent Running”, il sound design per l’adattamento radiofonico da parte di BBC4 di “Slaughterhouse Five” di Kurt Vonnegut e la colonna sonora dal vivo realizzata per “Inside” al festival di danza contemporanea di Edinburgo.

Laced Records
Fondata nel 2015, Laced Records si è rapidamente imposta nel mondo della produzione musicale, gestendo le licenze e la pubblicazione commerciale di musica relativa ai videogiochi, nonché le PR e il marketing per artisti e compositori. Solo nel suo primo anno di vita la rosa di Laced si è arricchita delle colonne sonore di NOCT (Robin Finck – Nine InchNails, Guns N Roses), Hard West Hard West (MarcinPrzybyłowicz– The Witcher 3: Wild Hunt, The Vanishing of Ethan Carter), OlliOlli2 (gioco nominato ai BAFTA), Volume (David Housden– nominato ai BAFTA per aver composto la musica di Thomas Was Alone) e Pumped BMX di Curve Digital.

 
 
Immagini
65daysofstatic
Ufficio Stampa
Per ogni informazione aggiuntiva, si prega di contattare Cosmocover, agenzia marketing specializzata nel settore gaming 
laced@cosmocover.com
Tel: +33 (0) 184 200 104